Ricetta senese – Pici con le briciole

pici-con-le-briciole2

Pici che delizia! Uno di piatti più graditi della cucina senese sono questi lunghi spaghetti fatti a mano che una volta rappresentavano una valida soluzione per riempire lo stomaco. Piatto tipico della Val d’Orcia sono entrati nel menù della maggioranza dei ristoranti della Toscana e non solo che li preparano al ragù, con cacio e pepe, all’aglione, con il sugo di nana e in tante altre varianti.

Quella che vi proponiamo è, forse, la ricetta più antica: i pici con le briciole di pane.

Per preparare i pici si utilizza la farina di grano duro, acqua, un pizzico di sale e olio….di gomito. Su una spianatoia versiamo a fontana la farina, saliamo e aggiungiamo acqua. Mescoliamo e impastiamo energicamente fino ad ottenere una pasta abbastanza dura, compatta e liscia che lasceremo riposare per 20-30 minuti.. Stendiamo l’impasto con un mattarello fino ad arrivare ad uno spessore di pochi millimetri e procediamo, con un coltello affilato, a ricavarne delle strisce di pochi millimetri che lavoreremo con le mani – e tanta pazienza – fino ad ottenere dei lunghi “cordoni” di 2-3 millimetri di diametro. Li sistemiamo sulla spianatoia  e andiamo a preparare il sugo. In una padella facciamo soffriggere tre spicchi d’aglio, aggiungiamo tre-quattro cucchiai di briciole di pane raffermo e facciamo rosolare fino a quando queste non avranno raggiunto un bel colore dorato. Cuociamo i pici in abbondante acqua salata e, dopo averli scolati, li facciamo saltare nella padella dove abbiamo preparato il sugo. Un pizzico di sale, una generosa girata di pepe nero e i pici con le briciole sono pronti. Volendo rendere più saporito il piatto possiamo aggiungere del pecorino delle Crete Senesi stagionato.

Ingredienti

800 gr di farina di grano duro

olio extravergine d’oliva

acqua q.b.

3-4 spicchi d’aglio rosso

pane toscano raffermo

sale e pepe q.b.

pecorino Crete Senesi stagionato (facoltativo)

Il picio

Pici

Parenti stretti degli spaghetti hanno rappresentato per anni il nutrimento principale delle famiglie della Val d’Orcia. Oltre che con le briciole di pane, venivano conditi con un po’ di olio a crudo o, in alternativa, con un pizzico di sale e una cipolla tritata finemente.  E’ un piatto povero per eccellenza.

0 comments on “Ricetta senese – Pici con le bricioleAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *