Seppie in zimino

Le seppie in zimino, un piatto semplice ma gustoso, che vale la pena provare. La ricetta che proponiamo proviene dal ricettario di un vecchio cuoco senese, un amante della cucina tradizionale che, nel corso della sua lunga professione, ha appuntato tutti i suoi segreti in un quaderno.

Puliamo le seppie, eliminiamo la conchiglia del mollusco (l’osso di seppia) e lasciamole sotto acqua corrente per circa 10’. Scoliamo accuratamente e tagliamo le seppie a striscioline larghe circa 2 cm.

Puliamo le bietole e lessiamole in acqua salata fino, facendo attenzione a non superare il giusto punto di cottura. Dopo averle scolate le strizziamo delicatamente per fargli perdere gran parte dell’acqua di cottura e le lasciamo momentaneamente da parte.

Prendiamo un tegame sufficientemente largo e versiamoci dell’olio extravergine d’oliva, tre spicchi d’aglio rosso nettati e una punta di peperoncino piccante. Aiutandosi con una forchetta schiacciamo l’aglio per insaporire meglio l’olio e, prima che imbiondisca, lo eliminiamo.

Uniamo le seppie all’olio, facciamole insaporire per qualche minuto e uniamo i pomodori spezzettati e la conserva di pomodoro diluita in acqua, aggiustando di sale. Lasciamo cuocere per circa 20-25’ girando con una certa frequenza. Uniamo le bietole e facciamo cuocere per ulteriori 15’ a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto.

Quando il sugo sarà sufficientemente ritirato, le nostre seppie in zimino sono pronte e le serviremo ben calde.

Ingredienti:

1 kg. di seppie

1 kg. di bietola a coste fini

2 cucchiai di conserva di pomodoro

5-6 pomodori maturi piccoli

olio extra vergine d’oliva

3 spicchi d’aglio,

poco peperoncino.

sale q.b.seppie in zimino

0 comments on “Seppie in ziminoAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *